KiDS4 video bambini cambiamenti climatici

KiDS4 è un canale YouTube per bambini e scuole che propone video didattici sui cambiamenti climatici e sui problemi ambientali.

I video trattano temi complessi in maniera ludica e leggera, mescolando linguaggi e registri diversi. La forza delle immagini rende i concetti più chiari per i bambini: i cambiamenti climatici, il riscaldamento globale, l’impatto ambientale del cibo, l’impronta idrica, il risparmio energetico, gli sprechi alimentari.

Inoltre, KiDS4 raccoglie dai bambini idee per il futuro e invenzioni per risolvere i problemi ambientali. Partecipare è facile, basta disegnare la propria idea: oggetti, macchine, giochi, app o qualsiasi altra cosa. Poi i bambini possono fare un breve video che descrive la propria invenzione per il pianeta e mandare tutto a questo link.

KiDS4 è uno strumento didattico per i bambini e le scuole primarie. Gli insegnanti possono utilizzare gratuitamente KiDS4 per la didattica a distanza e mostrare i video sui cambiamenti climatici ai bambini in classe. Possono coinvolgere i bambini e stimolare la loro creatività. I bambini possono ragionare sui video in classe e poi inventare qualcosa per risolvere i problemi ambientali. I video con le idee dei bambini saranno pubblicati sul canale YouTube e sui canali social del progetto, creando una mostra online delle visioni dei bambini. L’obiettivo è creare poi una mostra fisica in un prestigioso museo con le migliori idee dei bambini prototipate da designer e fablab.

KiDS4 videos for children about climate change - video per bambini sui cambiamenti cliamtici.

Ciao sono io

Ciao sono io è un progetto di Azienda Socio Sanitaria Territoriale Pini-CTO con ilVespaio e Associazione Veronica Sacchi per animare il reparto di pediatria dell’Ospedale Gaetano Pini di Milano, finanziato da Fondazione Cariplo. Il progetto si sviluppa nel 2018 e prevede attività creative per offrire un evento eccezionale, ogni settimana, ai bambini e ragazzi dai 4 a 16 anni, degenti presso la Pediatria. Il progetto rientra in un ampio disegno di miglioramento dell’intero reparto, interessato da lavori strutturali nel 2018-2020.

Affrontare un’operazione chirurgica, iniziare un percorso terapeutico, assumere medicine e curare medicazioni possono dimostrarsi esperienze traumatizzanti che spesso suscitano paura, tristezza, dolore, rabbia e disgusto, noia, sia nei bambini sia nei genitori. L’obiettivo di “Ciao sono io” è l’inserimento di altre emozioni nell’esperienza ospedaliera: curiosità, sorpresa, gioia, emozioni di benessere e gradevolezza che possono accompagnare anche ad una migliore riuscita delle cure, soprattutto per quei bambini che affrontano cronicità o percorsi lunghi, come i malati reumatici o i bambini affetti da acondroplasia. Grazie alle esperienze ludiche e evasive di “Ciao sono io”, l’ospedale diventa, oltre che luogo per la cura, un luogo di ispirazione, attraverso il coinvolgimento e la partecipazione.

ilVespaio propone ogni due settimane laboratori creativi, della durata di due ore. Coordinati da designer, makers, grafici, artisti e studenti, tema comune sarà la creazione di una “collezione di autoritratti” su sagome stilizzate in cartone. I giovani pazienti adotteranno Silù, la sagoma di cartone, che personalizzeranno per rappresentare loro stessi, le loro passioni e interessi.
Durante i laboratori saranno proposte diverse tecniche per decorare le sagome: tempere ad acqua, collage, incollaggio di vari materiali e scarti di produzione, tessuti e altro ancora. Le attività si svolgeranno in spazi comuni o, in caso di pazienti impossibilitati a muoversi, nelle stanze del reparto.
I laboratori saranno tenuti da professionisti con competenze diverse, selezionati in modo da garantire esperienze sempre nuove e risultati eterogenei e sorprendenti. I designer decideranno autonomamente attrezzatura e materiali: legno e strumenti da falegname, tessuti e macchine per cucire, circuiti elettrici e stampanti 3D. Le attività saranno pensate sia per i bambini più piccoli, sia per gli adolescenti e i pre-adolescenti, che solitamente sono “costretti” a partecipare ad attività adatte a bambini piccoli.
Sono previsti circa 30 laboratori, tra febbraio e novembre 2018.

La collezione di sagome, insieme alle storie di presentazione dei bambini che parteciperanno al progetto sarà esposta a fine 2018 presso una prestigiosa sede espositiva di Milano.

Riciclala kit didattico per le scuole

Riciclala! è il gioco della raccolta e del riciclo della plastica per le scuole primarie sviluppato da ilVespaio per Corepla – Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica. Spiega ai bambini la storia, le proprietà, la raccolta differenziata e il riciclo della plastica e stimola comportamenti virtuosi.

Riciclala! comprende:
– il kit, che può essere richiesto gratuitamente compilando il modulo. Il kit contiene: 32 carte con cui giocare in gruppo imparando le regole della raccolta differenziata e le proprietà della plastica; 2 cartoline per costruire piccoli personaggi riutilizzando tappi di plastica; la guida docenti, con le regole dei giochi (disponibile anche online a questo link). Un kit è riutilizzabile per più classi.
– il sito, che permette di approfondire le conoscenze scientifiche sull’argomento e comprende videotutorial e istruzioni per riutilizzare i tuoi imballaggi in plastica! Contiene inoltre una serie di video sulla plastica e  schede didattiche che possono essere scaricate e stampate dai docenti per le attività in classe.

L’apprendimento avviene attraverso il gioco e attività laboratoriali e creative da fare in classe o a casa. L’approccio è multidisciplinare e differenziato in base all’età dei bambini. È adatto a tutte le classi delle scuole primarie e per ogni attività è indicato il grado di difficoltà. Comprende una guida docenti che spiega i diversi giochi e aiuta ad orientarsi.

Riciclala è stato selezionato nell’ADI Design Index, ha vinto inoltre il premio Eccellenze della Lombardia e il Premio Aretè.

Kids Against Waste

Mostra ludica e interattiva per bambini sugli sprechi alimentari.

Kids Against Waste racconta cosa sono gli sprechi alimentari e come si possono ridurre attraverso giochi interattivi ed espone una serie di oggetti realizzati con materiali ottenuti dal riciclo di scarti agricoli e alimentari. Nasce da un’idea di Alessandro Garlandini e Clara Giardina.

Kids Against Waste è stata allestita al Muba – Museo dei Bambini Milano all’interno del programma di Expo 2015, ai Musei Civici di Reggio Emilia, alla Fondazione Golinelli di Bologna e al Longlake Festival di Lugano.